Lunedì, Settembre 6, 2010

Hisahito sama

610x.jpg Oggi il principino 悠仁親王, Hisahito Shinnō compie quattro anni, おたんじょびおめでとございます o’tanjobi omedeto gozaimasu! 
Buon compleanno al piccolo principe, ultimo nato della famiglia imperiale giapponese, alla principessa mamma Kako e al principe papà Akishino.
Per chi di voi non fosse informato sulla composizione della famiglia ecco un rapido aggiornamento:
il principino Hisahito si trova in terza posizione per la successione al Trono del Crisantemo, dopo il Principe Naruhito, il primogenito dell’Imperatore Akihito ed il secondogenito, Principe Akishino, papà appunto del piccolo che al momento frequenta la scuola per l’infanzia legata all’Università Ochanomizu di Tokyo .
Prima della nascita di Hisahito, la terza in successione per il trono era 愛子 Aiko chan, unica figlia del principe Naruhito e della principessa Masako, ed anche se attualmente la legge giapponese non ammette che le donne diventino imperatrici, sembrava che la volontà generale, ovvero dei giapponesi e della Agenzia Imperiale, fosse quella di modificare la norma e di prevedere una futura Imperatrice donna.
La nascita del principe Hisahito tuttavia, ha magicamente messo a tacere la voglia di cambiare una legge piuttosto ingiusta e per il momento la discussione su una sua revisione è congelata.
Essere Imperatore in Giappone comunque, ed anche far parte della Famiglia Imperiale, non è un compito leggero.
Esistono infatti obblighi e comportamenti imprescindibili davvero ingombranti.
Ecco perché, la principessa Masako (che come la moglie dell’attuale imperatore, Michiko sama ), dopo aver provato personalmente il disagio di una posizione così assurdamente impegnativa con un lungo periodo di instabilità emotiva, si è sentita sollevata dalla nascita del principino.aiko.jpeg
La sua bambina, la principessa Aiko che compirà 9 anni il prossimo primo Dicembre, potrà probabilmente condurre un’esistenza meno gravosa non diventando Imperatrice.
E per il momento sia Hisahito sia Aiko vanno a scuola, giocano, viaggiano e soprattutto cercano di essere solo e semplicemente due bambini.
Condividi