Mercoledì, Settembre 1, 2010

Noruwei no mori

394066.jpegSi intitola ノルウェイの森 Noruwei no mori, il primo dei due film giapponesi presenti quest’anno alla mostra del Cinema di Venezia, in proiezione questo pomeriggio al Lido.
Sono certa che sia uno dei film da non perdere per due ragioni fondamentali: la prima è che il film è tratto dall’omonimo romanzo di Haruki Murakami e la seconda è che il regista che lo firma è Anh Hung Tran .
Cominciamo da quest’ultimo ricordando che il 48enne regista vietnamita, cresciuto dai dodici anni in Francia, è lo stesso che ha diretto l’indimenticabile The Scent of Green Papaya nel 1993, Cyclo (1995), The Vertical Ray of the Sun (2000) e I Come with the Rain nel 2003.
Tutti film davvero belli sia esteticamente che come svolgimento narrativo, quindi anche il suo nuovo film tratto da Norwegian Wood, titolo scelto per la seconda edizione italiana del libro scritto da Murakami nel 1987, precedentemente intitolato Tokyo Blues, sarà degno del romanzo e probabilmente gli conferirà anche del valore aggiunto. Per tratteggiare sinteticamente la personalità di Anh Hung Tran basta ricordare una sua affermazione - Adoro la pittura americana, la musica tedesca, il cinema e la letteratura giapponese, l’arte contemporanea vietnamita e la cucina italiana-.
Un mix di sensibilità raggiunto grazie alla vicinanza con molteplici culture, caratteristica che gli consente di scrivere e dirigere film che hanno vinto premi prestigiosi, fra i quali un Leone d’ Oro alla Mostra del Cinema di Venezia.
E che dire di Haruki Murakami e del suo Noruwei no Mori? Il libro racconta una storia d’amore decisamente non ordinaria e molto altro e divenne un tale successo in Giappone che Murakami decise di lasciare casa e di andare a vivere per qualche tempo nel sud dell’Europa e negli States.
Murakami è uno degli scrittori più amati in Giappone e all’estero e i suoi libri sono tradotti in più di 46 lingue.
Per la realizzazione del film Murakami e Anh Hung Tran hanno collaborato per scrivere la sceneggiatura e i dialoghi.
Toru Watanabe è il ragazzo protagonista del racconto ed è interpretato da Kenichi Matsuyama mentre è Rinko Kikuchi ad interpretare Naoko, la ragazza di cui si innamora il protagonista.
Non voglio raccontarvi nulla di più sul film, augurandomi che venga presto distribuito in Italia.
Nel frattempo aspetto di sentire i commenti post-presentazione di oggi pomeriggio.
A prestissimo.
Condividi