Domenica, Ottobre 16, 2011

New Uniqlo shop in New York

uniqlon.jpg Il 21 di Ottobre Yanai san, presidente di Uniqlo aprirà il suo secondo negozio nella Fifth Avenue a New York.
Così, dopo il negozio di Manhattan, il fashion tutto nipponico di Uniqlo sta per conquistare il pubblico nord americano, e ci riuscirà certamente, visto che nelle intenzioni del presidente si dovrebbero aprire altre centinaia di punti vendita per tutti gli States.
Ricordo che i primi negozi Uniqlo a Tokyo, nati nel 1994, non ebbero subito un grande successo.
Abituati alle firme prestigiose della moda o al meraviglioso no-brand Muji Rushi i giapponesi si rivolgevano al fashion casual dei capi Uniqlo, con pacato entusiasmo.
Ma il vento è cambiato e con la possibilità economica che si assottiglia sempre di più ed i modelli Uniqlo che sono molto migliorati, ad oggi il marchio rappresenta la catena di abbigliamento più di successo dell’intero Giappone, sia per vendite sia per profitti, con una crescita annua che si aggira intorno al 20%.
Insomma una vera potenza, specialmente vista la situazione di recessione in cui si trova mezzo mondo, compreso il Giappone.
Al momento sono quasi 800 i negozi Uniqlo in Giappone, una cinquantina in Cina, ad Hong Kong, Singapore, Malesia, Russia, 15 in Gran Bretagna, 2 Francia e come detto, due negli Stati Uniti.
Non male, assolutamente.
A quando una bella apertura Uniqlo, anche qui da noi in Italia? Sarebbe ora!
Mi auguro dunque che Uniqlo possa approdare presto nella penisola, magari con il robot Wakamaru (di cui vi parlerò meglio in un post apposito) che aiuta nella scelta dei capi i clienti più piccoli.
Sarebbe davvero divertente ^0^.

Condividi