Martedì, Febbraio 22, 2011

Shōyu Ramen

shoyu_ramen000.jpg Ho una voglia incontrollabile di mangiare Shōyu ラメん e prima di darvi la ricetta per preparare questa classica zuppa di spaghetti alla salsa di soia, vi racconto tutto quello che so al riguardo.
Intantoラメん, Ramen sono gli spaghetti cinesi di grano, arrivati in Giappone nella notte dei tempi.
Infatti sono un piatto popolarissimo che si prepara facilmente a casa, anche se nei ristorantini o addirittura nei chioschetti che li servono senza sosta e dappertutto in Giappone, sono ancora più gustosi.
Ci sono tre tipi principali tipi di ラメん: Shio Ramen (sale), Shōyu Ramen (salsa di soia) e Miso Ramen ( crema di fagioli e cereali vari fermentati).
Le tre tipologie differiscono per il gusto principale che caratterizza le tre diverse zuppe, e per alcuni ingredienti che vengono aggiunti a fine cottura, proprio in cima alla grande ciotola fumante, in cui si posano i lunghi spaghetti.
Il vero segreto sta in come si prepara la zuppa, bisogna farla gustosissima.
Generalmente si prepara un brodo di carne di maiale o di pollo, o semplicemente di verdura.
Io preferisco il brodo vegetale!
Bisogna aggiungere al brodo un pezzetto di alga kombu del katsuoboshi (fiocchi di bonito secchi), dei funghi shitake e una cipolla.
Ovviamente si deve decidere quali dei tre gusti si preferisce e di conseguenza si aggiunge al brodo sale, salsa di soia o miso.
A questo punto si fanno cuocere gli spaghetti pochi minuti, si scolano, si mettono nella ciotola con il brodo e a quel punto si può decidere di cospargere con del pepe nero, dei semi di sesamo, del peperoncino ed altro ancora.
Sono ottimi sempre, sono sani ed è difficile trovare qualcuno a cui non piacciano.
Il mio più recente Ramenya preferito si trova in una stradina laterale di Omotesando Dōri, è un luogo piccolissimo e spesso si aspetta fuori in coda prima di riuscire ad entrare.
Una volta dentro ti siedi al bancone, ordini i ラメん e nel giro di 5 minuti arrivano fumanti e con un profumo da togliere il respiro.
Mangiarli è un attimo, all’inizio ti scotti un po’ e alla fine scopri di esserti spruzzato brodo dappertutto, ma ne vale la pena, ve l’assicuro.

Ingredienti per due persone
220px-fresh_ramen_noodle_001.jpg

* due confezioni di ramen secchi
* uno spicchio d’aglio tritato finemente
* un cucchiaino di zenzero fresco tritato finemente
* un cucchiaino di olio di sesamo
* due tazze di brodo di verdura ( pollo )
* una tazza di brodo dashi ( brodo di base che si usa per quasi tutti i piatti giapponesi,fatto con acqua, alga kombu e fiocchi di bonito)
* un cucchiaino di sale
* un cucchiaino di zucchero
* un cucchiaio di sake
* tre cucchiai di salsa di soia

Da aggiungere alla fine sopra i ramen già nella ciotola:
* del cipollotto o porro tagliato a rondelle
* una spruzzatina di alghe nori tagliate sottili
* pepe nero o peperoncino rosso

Preparazione
Mettere in una padella l’olio di sesamo, lo zenzero e l’aglio tritato. Accendere il fuoco, far saltare un attimo e aggiungere il brodo
( vegetale/ pollo e il dashi). Portare ad ebollizione. Aggiungere il sale, sake, zucchero e la salsa di soia.
Filtrare la zuppa così ottenuta e versarla in due ciotole capienti.
In un’altra pentola portare ad ebollizione l’acqua e aggiungere i ramen. Far cuocere per circa 4 minuti, scolarli per bene e metterli nelle ciotole con la zuppa calda. Spruzzate del peperoncino o del pepe nero, le rondelle di cipollotto e le nori.
naruto-ramen-anteprima-400x475-203360.jpg
Mangiate Shōyu Ramen calde e non vergognatevi di far rumore…..è tipico dei giapponesi tirar su gli spaghetti dal brodo con passione e vari versi……ed è l’unico modo per godersi pienamente la bontà di questo piatto.

Condividi