Martedì, Dicembre 28, 2010

2011: arriva l’anno di USAGI

usagi-to-tora.jpg Sta per concludersi il 2010 e in Giappone le feste di Fine ed Inizio Anno, rendono tutto il Paese più allegro, finalmente pigro e fanno in modo che quasi tutti stiano a casa con i parenti più stretti.
Succede solo a O’Shogatsu, Capodanno che almeno per qualche ora tutti i grandi magazzini di Tokyo e delle altre città, stiano chiusi e che per le strade di Shibuya non si veda che gente in giro per il piacere di festeggiare.
Una meraviglia di facce, fashion, tradizioni e cibo.
Per strada ci sono fantastici banchetti che vendono
たこやき tako yaki, やきそば yaki soba, おこのみやき okonomiyaki e molto altro cibo gustosissimo, per cui si può camminare per ore ed ogni tanto fermarsi a banchettare.
L’anno Nuovo è davvero la festa più importante dell’anno in Giappone e la quasi totalità delle attività si fermano almeno dal primo gennaio al tre.
In quei giorni si sta insieme a casa dei genitori o dei parenti più anziani, si mangia il cibo tradizionale O Seichi e ci si riposa!
L’interno delle case o l’ingresso esterno viene decorato con dei rami di pino, delle canne di bambù e dei rami di susino.o-seichi.jpg
Secondo lo zodiaco cinese il 2011 sarà l’anno del Coniglio……..
in giapponese うさぎ Usagi.
L’anno che sta per concludersi è stato della Tigre とら Tora, animale che pare caratterizzi, sempre secondo lo zodiaco, l’imprevedibilità, ed effettivamente…..
Il Nuovo Anno del Coniglio di Metallo per essere precisi, dovrebbe portarci:
grazia, buoni amici, gentilezza, eleganza, timidezza, compassione, fortuna e flessibilità.
Sul fronte negativo, potremmo aspettarci:
superficialità, opportunismo, testardaggine, cambiamenti d’umore ed un po’ troppa indulgenza verso noi stessi.
Proprio ieri alla Tsutenkaku Tower ad Osaka, si è svolta la cerimonia di passaggio dall’Anno di とらa quello di うさぎ con tanto di baby tigre del Bengala e ben due dolcissimi coniglietti.
I conigli avevano una gran paura e se ne sono stati in braccio tutto il tempo mentre la tigrotta beveva tranquillamente un bel biberon pieno di latte.
La responsabilità dell’Anno è stata dunque passata e fra pochi giorni s’inizia.
Ovvio raccomandarvi, per chi ancora usasse farlo, di non mangiare mai carne di coniglio, almeno per quest’anno.
Condividi